Baby axolotl: schiusa uova e crescita

Far nascere i baby axolotl è un’esperienza bellissima di allevamento delle salamandre messicane ma bisogna considerare tutto il processo di accrescimento delle larve, schiusa delle uova e burocrazia cites.

In questo articolo sugli axolotl voglio parlarti della mia esperienza di schiusa e successivo allevamento axolotl per aiutarti nella riproduzione dei tuoi esemplari.

Sei pronto? Inizio con il dirti che puoi acquistare una versione più approfondita di come tenere un axolotl: la mia guida disponibile su amazon. Per acquistare il manuale clicca qui

baby axolotl deposizione uova
Deposizione delle uova di axolotl

Baby axolotl: deposizione delle uova

Per dar vita ai baby axolotl dovremmo aspettare che l’esemplare di sesso femminile deponga le uova fecondate dal maschio. Se hai dei dubbi sul sesso axolotl puoi guardare leggere questo articolo su come riconoscere gli axolotl maschi da quelli femmina.

I baby axolotl si sviluppano a partire dal giorno della deposizione, in realtà sarebbe più corretto definirli embrioni a questo stadio. Le uova di axolotl vengono deposte dall’axolotl femmina in una ragnatela gelatinosa attaccata agli arredi dell’acquario. L’involucro gelatinoso unisce più uova di axolotl, solitamente dalle 2-4 alle 6 o 10. Con il tempo la gelatina si sfalderà mantenendo però la sua funzione: di evitare che le uova si stacchino dagli arredi e possano perdersi all’interno della vasca, stagno o fiume.

Solitamente la deposizione axolotl avviene sulle piante, molti allevatori inseriscono volontariamente piante finte di plastica per facilitare l’operazione di rimozione delle uova e il successivo inserimento delle stesse nell’acquario nursery (un secondo acquario dedicato alla crescita dei baby).

Le uova di axolotl nel momento della deposizione e per i primi giorni sono tutte uguali: il nucleo sferico può essere bianco, nero e bicolor e riempie l’uovo circa per il 30% del suo volume. La classica forma sferica delle uova di axolotl permette fin da subito di individuare l’embrione (inizialmente un semplice puntino) e successivamente tutte le fasi di crescita dei baby axolotl.

Quanto dura l’incubazione delle uova di axolotl?

L’incubazione delle uova di axolotl può durare da 1 settimana fino ad 1 mese a seconda delle temperature di incubazione: a 10/14°c l’attività di sviluppo cellulare è più lenta e la formazione del nascituro richiede circa ¾ settimane. A temperature di 15/20 °c l’embrione si svilupperà più velocemente in 2 settimane.

Durante la mia deposizione passata ho preso un uovo campione, incubandolo dentro un acquario riscaldato a 25°c. monitorandolo di frequente ho notato in poco meno di 2 giorni che l’embrione si evolveva ad una maggior velocità rispetto alle uova incubate a 18°c.

Questo “esperimento” conferma la validità del rapporto tra temperatura e sviluppo embrionale degli axolotl.

axolotl milano

Come tenere un axolotl? Libro

20$

Come tenere una salamandra d’acqua dolce? Approfondisci le tue conoscenze: vai ad amazon

Uova di axolotl: che cosa fare?

Deposte le uova di axolotl la prima cosa da fare è separarle dai genitori che nel giro di qualche giorno possono mangiarsele. Tra le soluzioni migliori possiamo decidere di utilizzare una capiente sala parto, un altro acquario o un fauna box. Staccare le uova di axolotl dagli arredi non è semplice, vi consiglio di rimuovere direttamene le piante, rocce o tronchi su cui si trovano le uova.

E’ importante utilizzare la stessa acqua dell’acquario da cui sono state prelevate; in generale manterremo questa regola per tutti i cambi d’acqua fino all’inserimento di un filtro.

Durante lo sviluppo embrionale, passati pochi giorni potremo già individuare le uova non fertili; ovvero quelle che non si evolvono nelle diverse fasi ma rimangono ferme alla forma iniziale. Quando siamo sicuri dell’infertilità di alcune uova non ci resta che separarle e buttarle.

Leggi anche: l’axolotl può convivere con i pesci?

Questo è il primo video su come riprodurre gli axolotl. Ti consiglio la visione per apprendere più trucchetti possibili.

Fauna box per la schiusa uova ambystoma mexicanum

Acquario per la schiusa uova di assolotto

Sala parto professionale per uova di salamandra d’acqua dolce

Baby axolotl: la nascita delle piccole salamandre d’acqua dolce

Avvicinandosi al giorno della nascita dei baby axolotl potremmo vedere gli embrioni di salamandra muoversi frequentemente all’interno dell’uovo.

Generalmente percepiamo l’imminente schiusa delle uova di axolotl dal movimento degli embrioni, gli ultimi giorni reagiscono alle vibrazioni dell’acqua muovendosi.

La schiusa delle uova di assolotto avviene quando l’embrione muovendosi strappa la membrana dell’uovo esterno. Solitamente la nascita degli axolotl non è contemporanea. Dal primo axolotl nato all’ultimo possono passare anche settimane.

Tuttavia, passata massimo 1 settimana ti consiglio di aprire manualmente la strada agli embrioni non ancora nati per evitare che muoiano all’interno delle uova.

La schiusa nascita dei baby axolotl

Che cosa mangiano i baby axolotl appena nati?

Appena nati i baby axolotl mangiano naupli di artemia salina, ovvero i piccoli crostacei appena schiusi dalle uova. Ti spiegherò in breve come riuscire a schiudere le artemie con lo schiuditoio per alimentare le piccole salamandre acquatiche.

Prima di incominciare a spiegarti come schiudere le artemie ti serviranno questi prodotti:

Schiuditoio per artemie

Uova di artemia salina

Rete a maglie strette, non essenziale per piccoli allevamenti

Con questa immagine ti spiego come funziona lo schiuditoio per artemie:

schiuditoio artemie alimentazione baby axolotl
Con questa foto vi spiego come funziona lo schiuditoio dell’artemia salina

Ora che hai comprato le uova di artemia salina e lo schiuditoio circolare ti spiego come funziona: lo schiuditoio di forma cilindrica si basa su un meccanismo biologico dei naupli di artemia di nuotare verso la luce (fotosensibilità). In questo modo le artemie appena schiuse si raggrupperanno al centro dove si trova il pratico retino.

Per schiudere le uova dovrai posizionare lo schiuditoio su una fonte di calore come caloriferi, plafoniere dell’acquario o riscaldatori.

Le uova di artemia si schiudono in 24 ore, dunque sarà essenziale organizzarsi con i ritmi di schiusa.

Per avere successo dovrai utilizzare acqua salata (per acquari marini) oppure procedere a salare l’acqua dolce con sale apposito.

Successivamente alla schiusa delle uova di artemie ti basterà sollevare il retino centrale e immergerlo nell’acquario dei baby axolotl.

Baby axolotl crescita e sviluppo

In poco meno di un mese i baby axolotl inizieranno a crescere, svilupperanno inizialmente le zampe anteriori, successivamente verso il 72°giorno anche quelle posteriori. I ritmi di crescita non sono gli stessi per tutti gli esemplari e può capitare che gli esemplari più grandi mangino quelli più piccoli. Il cannibalismo axolotl è in realtà molto frequente, dopo circa 1 mese dalla schiusa ti consiglio di separare gli esemplari più grandi da quelli più piccoli.

Ho cambiato 2 stabulazioni durante la crescita dei baby axolotl: inizialmente preferivo tenerli in un acquario singolo facendo cambi d’acqua totali e regolari una volta ogni 3 giorni. Successivamente verso il primo mese di età mi sono trovato meglio fruttando una tartarughiera e inserendo un filtro interno ad aria. In questo modo ho ridotto i cambi d’acqua con la frequenza dei rabbocchi settimanali.

In questo video puoi vedere l’ultima stabulazione dei baby axolotl in acquario:

La seconda fase di accrescimento delle larve di axolotl si riassume in queste fasi: i baby axolotl nei primi giorni iniziano a mangiare, nella prima settimana sono più attivi e iniziano a nuotare, durante la seconda settimana inizia lo sviluppo degli organi interni complessi e l’accrescimento. Nella terza settimana i baby axolotl abbozzano le zampe anteriori che verranno completate a ridosso della quarta settimana. La quinta settimana oltre ad essere cruciale per l’accrescimento sarà la settimana dove misurerete più decessi per cannibalismo. Alla sesta settimana dalla nascita i baby axolotl si presenterà con misure dai 2 ai 4 cm con tutti gli arti completi e pronto per l’entrata in fase sub adulta.

baby axolotl crescita
crescita baby axolotl da 0 a 1 mese

Accrescimento e sviluppo baby axolotl

Passate le 3 settimane è possibile alimentare i baby axolotl con ciclops congelati e successivamente anche con artemie adulte congelate così da ridurre ed infine eliminare le scomode artemie da schiudere.

In questo articolo non vi parlo della legislazione cites axolotl, della denuncia di nascita e del registro cites. Trovate tutte le informazioni sul mio libro disponibile qui.

Per qualsiasi domanda sui baby axolotl e per rimanere aggiornati sui miei video puoi sempre seguirmi su instagram @tartaguida oppure su youtube: rettili tarta guida.