Acquario per axolotl, guida all’allestimento

L’acquario per axolotl deve seguire criteri specifici per garantire il benessere della salamandra messicana. Ricordiamo che l’assolotto è un animale completamente acquatico e non necessita di una parte emersa. L’acquario ideale per l’axolotl è sviluppato in larghezza piuttosto che in altezza; vi invito anche a visionare il kit di prodotti che ho costruito con l’azienda leader nel settore oase. Per approfondire l’allevamento degli axolotl vi lascio il riferimento al mio manuale.

Manuale e guida agli axolotl

20$

Scopri di più su come tenere un axolotl al meglio nel mio libro sulle salamandre disponibile su amazon: clicca qui

Allestire un Acquario per axolotl

Gli axolotl sono animali completamente acquatici, per cui dovremmo sviluppare la nostra vasca considerando che le nostre salamandre non usciranno mai dall’acqua.

Per prima cosa dovrai scegliere l’acquario: è essenziale optare per una vasca adatta. Tra le caratteristiche che dovrai tenere in considerazione ci sono:

  • Il litraggio: mai inferiore a 60/80 l per 1 solo esemplare; se sei un neofita (persona alle prime armi nell’acquariologia ti consiglio di scegliere acquari il più grande possibile poiché più facili da gestire).
  • l’illuminazione: non è necessaria agli axolotl ma spesso gioca un ruolo fondamentale nella crescita delle piante o delle alghe. Un buon equilibrio tra muschi, piante a crescita rapida e piante a crescita lenta è essenziale per un acquario pulito e ordinato.
  • la predisposizione ai filtri: del sistema di filtraggio ne parleremo meglio in un altro paragrafo; comunque se scegli un filtro esterno, attenzione che il coperchio della vasca abbia le giuste aperture per il passaggio dei due tubi.
  • Il coperchio, non è essenziale per gli axolotl, tuttavia è bene considerare che se l’altezza dell’acqua non è elevata gli animali potrebbero con un colpo di coda schizzare fuori e andare incontro alla morte. In questo caso consiglio sempre di posizionare una rete a maglie larghe sopra la vasca.
acquario axolotl
L’acquario perfetto per gli axolotl è lo Style Line 85/125/185 di oase

Leggi anche: come tenere un axolotl guida introduttiva

Fondo acquario per axolotl

Il fondo per gli acquari degli axolotl non è necessario; anzi spesso rappresenta un pericolo per gli animali stessi. Ha solo una funzione estetica più che pratica. Dobbiamo considerare pietre, ghiaia e sabbie di grosso spessore come pericolose per le salamandre: è essenziale che il fondo non sia ingeribile dalle salamandre.

I fondi con materiale troppo grande possono causare un blocco intestinale o l’ostruzione dell’apparato digerente dell’axolotl che stupidamente le scambiano per cibo. In questo caso la morte è lenta e asintomatica, ecco perché non dobbiamo mai utilizzare ghiaia o sassi di piccole dimensioni.

Il fondo ottimale per un acquario di axolotl è dunque la sabbia fine. Piccolo tip per i meno esperti è di utilizzare la sabbia di colore nero. Sebbene sia più difficile da reperire la luce non rimbalza sul nero ma viene assorbita, di conseguenza avremo una minor proliferazione di alghe in vasca.

acquario axolotl fondo sassi
In foto: axolotl giovane con evidenti corpi estranei (sassi dai 2 ai 3 cm) ingeriti nello stomaco.

Piante per axolotl

Le piante non vengono mangiate dagli axolotl; al contrario sono un elemento fondamentale per la riproduzione. Le piante dovrebbero comunque essere ben ancorate al terreno poiché gli axolotl potrebbero sradicarle facilmente nel tentativo di nascondersi al loro interno.

Le piante consigliate per gli axolotl sono:

  • anubias, legata a sassi o arredi non spigolosi (la pelle degli axolotl è sensibile)
  • microsorum
  • vallisneria
  • elodea densa
  • gimnocorins sphilantoides
  • potus
  • lattuga o lenticchia d’acqua

Leggi anche: Quanto costa un axolotl?

acquario per axolotl
Giovane axolotl nel suo Style Line 85 di oase

Filtro per acquario con axolotl

Gli axolotl non sono animali che sporcano molto, in confronto alle tartarughe d’acqua almeno, ciò non vuol dire che non abbiano bisogno di un buon filtro. Il sistema di filtraggio è il cuore pulsante della nostra vasca, è quindi necessaria una scelta accurata e studiata in relazione alla dimensione della vasca.

Un filtro ottimale per axolotl è il filtro esterno, poiché aggiunge litri d’acqua alla vasca, racchiudendo lo sporco in un serbatoio esterno sarà possibile effettuare la pulizia dei filtri in totale sicurezza e pulizia.

Il filtro biologico interno è una scelta comunque valida, purché sia di un giusto litraggio (meglio se sovradimensionato). Ricordatevi sempre che i filtri interni conservano lo sporco dentro la vasca, sarà quindi necessaria una pulizia dei materiali filtranti come spugna e lana più frequente.

Filtri ad aria, gli axolotl sono animali meno sensibili ai valori dell’acqua rispetto ai pesci, ciò non vuol dire che non abbiano bisogno di un equilibrio tra ph,kh,no2 e no3, ma per brevi periodi, quarantene o terapie un economico filtro ad aria può sostituire un filtro esterno o interno.

Personalmente vi consiglio questi prodotti:

axolotl acquario il filtro

Valori dell’acqua axolotl

I valori dell’acqua di un acquario axolotl sono tutti quei parametri che influenzano la sua stabilità e il suo equilibrio per ospitare un animale. Giusto per intenderci l’acqua del rubinetto se priva di cloro può ospitare gli axolotl per massimo 24/36 ore. Un acquario deve comunque essere riempito con acqua del rubinetto ma prima di inserire pesci o salamandre axolotl dovremmo attendere un periodo di maturazione di 30 giorni. Clicca qui per approfondire

  • Il ph ottimale per un acquario di axolotl è 7 ovvero neutrale.
  • La temperatura consigliata è nell’intervallo 16-21 °C
  • Gli No2 devono essere misurati con test a reagente e devono essere pari a 0 nel momento in cui inseriamo la salamandra in acquario.
  • Gli No3 devono essere assenti o bassissimi, la presenza di questi ultimi è normale in acquario ma in quantità elevate diventa tossica per le salamandre.
test acqua acquario axolotl
Test acqua per acquario axolotl

Puoi comprare i test per l’acqua dell’acquario cliccando qui, costano pochi euro ma sono alla base del benessere della nostra salamandra.

Leggi anche: che cosa mangiano gli axolotl?

Axolotl consigli

Se hai bisogno di consigli su che acquario comprare per un axolotl, contattaci! E’ sempre meglio partire subito con il piede giusto. Puoi approfondire la cura dell’axolotl sul manuale guida oppure sul sito web www.axolotlitalia.it

Questo articolo è a cura di @tartaguida, immagini, info grafiche e testi sono proprietà di Edoardo Fivizzoli e non possono essere utilizzati da terzi senza autorizzazione.

Video tutorial allestimento acquario Oase Style Line 85 per ospitare 1 cucciolo di axolotl

Allevatore di animali esotici e appassionato di acquari ho creato il mio portale online per fornire le informazioni necessarie all'allevamento di rettili, anfibi e animali esotici. Diplomato in gestione dell'ambiente e del territorio mi batto per contrastare i pregiudizi e le notizie non verificate sugli exotic pets

You may also like...

4 Responses

  1. Bea ha detto:

    Buongiorno, per allestire l’acquario per un’axolotl posso aggiungere una Aegagropila linnaei?

    • wp_3564149 ha detto:

      Ciao, gli axolotl solitamente ignorano le Aegagropila linnaei, o palle di muschio d’acqua, quindi si! Vai pure tranquilla

  2. Angelo ha detto:

    Salve, per allestire un acquario per un’axolotl posso creare un fondo con un pratino di hemianthus callitrichoides? Grazie!

    • Edoardo ha detto:

      Salve! L’impatto estetico è sicuramente bellissimo, sul lato pratico ti consiglio di mantenere almeno una zona del fondo per axolotl senza; così almeno dandogli da mangiare non rischi che sdradichi il prato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *