Tappetino riscaldante rettili – Terrario

tappetino riscaldante rettili

Lo ammetto, può sembrare banale parlare di tappetino riscaldante rettili: questo accessorio è comunemente utilizzato dagli esperti. Scrivo questa guida su come usare un tappetino riscaldante per rettili proprio perchè penso possa mancare ai neofiti un punto di riferimento. Se invece sei qui per comprarne uno ho selezionato i più convenienti per te:

Tappetino riscaldante rettili: come funziona?

Il tappetino riscaldante è una base in plastica o gomma con una o più resistenze al suo interno. Le resistenze sono spesso plastificate e avvolte da uno strato di plastica o gomma; come per quelli ad uso vivaistico. Nonostante il sigillo dobbiamo considerare che i tappetini non possono comunque essere immersi in acqua. I tappetini di calore per gli animali esotici vengono quindi attaccati alla corrente che viene dissipata dalle resistenze sulla sua superficie. Il calore non è quindi regolabile (almeno nella maggior parte dei riscaldatori per rettili). Per regolare e mantenere una temperatura da noi impostata o desiderata dovremo necessariamente collegare un termostato per terrari al tappetino riscaldante. Il termostato tramite una sonda ci permette di conoscere e regolare, nonchè mantenere la temperatura ideale nel punto della teca in cui posizioneremo il tappetino. Ovviamente se posizioniamo il tappetino distante dalla sonda del termostato, quest’ultimo non avrà nessuna una utilità: tappetino e sonda viaggiano vicini.

Ti stai appassionando al mondo dei rettili? Seguimi su instagram e partecipa alla miglior community sugli animali esotici in Italia. @tartaguida

Metodi di riscaldamento per rettili efficaci

Dobbiamo considerare che tra i metodi di riscaldamento per rettili il tappetino è tra i più efficaci, consumando poca energia elettrica ma mantenendo un’alta resa. Poca spesa tanta resa, come piace ai terraristi. In alternativa sono ancora usate le lampade spot per rettili, sempre collegate al termostato ma rigorosamente lontane dall’animale per evitare che si ustioni al contatto. Sempre apprezzata, soprattutto da chi alleva in rack (scopri che cos’è, cilicca qui) sono le serpentine riscaldanti. dei cavi rinforzati in gomma con all’inerno resistenze che dissipano il calore. L’efficenza energetica del tappetino riscaldante per rettili è sicuramente maggiore ma dobbiamo considerare dispendioso il suo utlizzo per più terrari o rack; cosa che al contrario abbiamo con la serpentina della gista lunghezza. Le lampade spot per rettili hanno il pregio di dissipare calore dall’alto simulando il sole; tuttavia mantenerne 3 o 4 attive rappresenta una spesa ben superiore alle altre opzioni. Considerando che nel momento in cui il termostato le spegne avremo anche assenza di luce. Ovviamente alcuni rettili come le pogone (pogona vitticeps) necessitano delle lampade riscaldanti mentre per altri rettili come il geco leoparidino la scelta è meno impattante sulla sua salute o gestione.

Leggi anche: come tenere un serpente del grano, consigli utili per i neofiti

Termostato, sonde e tappetini come gestirli in sincronia con la temperatura del terrario per rettili

Avete forse pensato: io non compro il termostato perchè ho il tappetino riscaldante per il terrario regorabile? Bella cagata! Perdonatemi la schiettezza… regolare la potenza (e quindi la temperatura del tappetino riscaldante senza sonde non permette di mantenere una temperatura precisa. E’ molto più probabile che riesca a mantenere un range termico di 3/4 ° gradi. Poichè regolare la potenza implica che il tappetino si limita a un wattaggio minore ma comunque resterà accesso 24h/24h. Il termostato per terrari invece ci permette di regolare l’accensione o lo spegnimento del riscaldamento (consumo e non consumo/ acceso/spento) in relazione alla temperatura dove sarà posizionata la sonda. Ergo nel caso di un tappetino senza sonda questo condurrà calore fino a 25°C (ipotetico) che però in estate con l’alzarsi delle temperature la zona riscaldata potrà arrivare anche a 30 o 35°c. Al contrario con il termostato il tappetino per terrari rettili si spegnerà ogni volta che la sonda misurerà 25°c e si riaccenderà al 24°c, mantenendo la temperatura costante da noi desiderata.

FAQ e domande frequenti sul tappetino per rettili

  • tappetino riscaldante per rettili non si accende?

Devi sapere che i tappetini più commerciali impegnano anche 30 minuti prima di azionarsi completamente. Abbi pazienza o riporta il prodotto al negozio e chiedi una sostituzione.

  • devo spegnere il tappetino riscaldante per i rettili in estate?

Se hai il termostato con sonda collegato no, è comunque sempre consigliato tenere termostati i tappetini riscaldanti per evitare che l’escursione termica notturna incida negativamente sulla salute dei rettili.

  • il tappetino per terrari scalda anche l’acqua?

Si! i tappetini per terrari possono scaldare anche l’acqua ma devono essere posizionati sotto il contenitore e mai all’interno di liquidi che possono causare un cortocircuito. Di solito si misura una perdita di 2°C tra temperatura impostata e quella effettiva.

  • dove devo posizionare il tappetino riscaldante nel terrario?

il tappetino riscaldante va posizionato esternamente al terrario per evitare che il rettile possa riportare ustioni da contatto. Per i gechi leopardini posizioneremo il tappetino riscaldante in prossimità della tana calda in orizzontale. Mentre per i gechi arboricoli verrà posizionato in verticale sul lato lungo della teca.