INSETTI DA PASTO per rettili: tenere i grilli

TartaGenius in questo articolo parliamo di come allevare e tenere gli insetti da pasto per rettili come i grilli vivi come per i nostri animali esotici, nonchè rettili, in particolare per gechi leoparidni, gechi ciliatus, pogone e tartarughe.

Inizieremo dal parlare di come allevare i grilli, per iniziare avremo bisogno di due scatole in plastica (le piu alte che trovate) o in alternativa due fauna box (https://amzn.to/2FtEZfm questo fauna box è già ideato per l’allevamento e la gestione degli insetti da pasto) oppure trasportini normali come https://amzn.to/3ii1xyx e scatole in plastica dura.

Per quanto riguarda il substarto la soluzione migliore è lasciarlo vuoto per massimizzare l’igiene dei grilli (molto sensibili allo sporco e all’umidità), in alternativa psosiamo usare fogli di giornali o ancora meglio fibra di cocco per rettili che se inumidita leggermente permetterò alle femmine di grillo di riprodursi senza problemi.

Forniremo ai grilli dei cartoni per le uova in modo tale che possano organizzarsi e dare vita alla colonia in totale tranquillità.

insetti da pasto per rettili

Insetti da pasto per rettili: grilli alimentazione

L’alimentazione dei grilli come insetti da pasto è molto importante poichè dobbiamo considerare che quello che mangiano i grilli verrà poi a sua volta mangiato dai nostri gechi e rettili.

Alimnetazione dei grilli

per alimentare gli insetti da pasto esiste una sola parola chiave: cibo a volonta! Come alimentazione per i grilli forniremo loro cibo per pesci sempre disponibile (secco e non crea umidità) e una volta ogni due giorni qualche folgia di insalata o carota fornirà loro invece vitamine e sali minerali (dovremmo poi togliere le foglie marce per evitare che vadano a muffire e creare cosi un disastro nella colonia di grilli)

Per quanto riguarda l’acqua dei grilli forniremo una ciotola bassa oppure un coperchio di qualche barattolo con all’interno del cotone imbevuto d’acqua, consilgio l’utilizzo di comodi anelli sruccanti che assorbono l’acqua ed evitano che l’umidità si propaghi per il box.

In alternativa al cibo per pesci i grilli apprezano l’ utilizzo di verdure come carote o zucchine, facilmente reperibili difficilmente muffiscono e sono semplici da rimuovere dal terrario.

Utilizzando questo metodo di alimentazione per i grilli ridurremo di sciuro del 90% la mortalità degli insetti da pasto e forniremo ai nostri rettili cibo vivo molto più ricco di vitamine e sostanze nutritive.

Puoi anche ascoltare l’approfondimento in questa puntata del mio podcast sui rettili:

Riproduzione dei grilli

La specie di grillo piu semplice da allevare è di sicuro l’acheta domestica tuttavia la gestione della colonia di grilli domestici non è difficile e il loro allevamento può risultare utile anche per produrre la farina a base di grilli ad uso umano.

Dovremo imparare a riconoscere i maschi dalle femmine per capire quali esemplari possono riprodusi e quali no:

grilli maschi o femmine

Froniremo ai grilli femmine un luogo leggermente umido composto da una scatolina con substrato in fibra di cocco o terriccio umido per facilitare loro la deposizione delle uova che in 3 giorni si schiuderanno dando vita ai micro grilli (utili per alimentare i rettili baby e per il ricambio generazionale della colonia).

Allevare i grilli temperaure:

Per l’allevamento dei grilli come cibo vivo per rettili dovrai mantenere una temperatura che varia da 30°c a 25°c, al di sotto di quest ultima grilli non moriranno ma non si riprodurrano. E’ anche per questo che in inverno i grilli possono anche essere tenuti in casa senza fastidiosi rumori notturni.

Per le operazioni di pulizia andremo a intervenire una volta a settimana per rimuovere i grilli morti e le feci che possono rappresentare un elemento inquinante per la colonia.

TartaGenius potete sempre contattarmi utilizzando i seguenti link:

Instagram: @tartaguida

Facebook: TartaGenius Grup

Youtube: Rettili TartaGuida

Fauna box per allevamento grilli

Cartoni delle uova per insetti grilli

Cibo per grilli