Muta geco leopardino: cambio pelle e bagnetto

La muta del geco leopardino consiste nel cambio della pelle periodico per fare spazio alla pelle nuova, è un fenomeno naturale e normale spesso sintomo di buona salute.

Prima di incominciare a parlare della muta dei gechi leopardini ti mostro i miei profili social dove potrai farmi domande dirette e chiedermi consigli sulla gestione dei gechi leopardini: instagram, youtube.

Il geco leopardino cambia la pelle ogni due settimane circa, a intervalli di tempo irregolari che variano da esemplare ad esemplare.

Se il geco leopardino fa la muta perchè non trovo mai la sua pelle?

I gechi leopardini mangiano la vecchia pelle morta che rimane comunque ricca di sostanze nutritive ( in natura non si butta via nulla).

Tuttavia i gechi nel tirare la pelle morta possono causare qualche strappo (sopratutto in terrari con poca umidità) questo genera il problema dei residui di muta.

I residui di pelle di geco leopardino si insidiano spesso tra le dita delle zampe, alla fine della coda e sul muso.

Scopri come allestire geco leopardino terrario, leggi l’articolo precedente: terrario per gechi leoparidini consigli utili

muta geco leopardino

Muta geco leopardino come rimuovere i residui

Per rimuovere i residui della muta è necessario mettere i gechi leopardini in una bacinella con all’interno 3/4cm di acqua tiepida ( non bollente, non fredda, TIEPIDA) per un massimo di 15 minuti.

ATTENZIONE QUESTO NON È UN BAGNETTO! non dovrete strofinare il geco, farlo nuotare o inserire sapone!

L’acqua tiepida permetterà alla pelle morta di ammorbidirsi e sarà così più semplice rimuovere i residui manualmente.

Cosa succede se non rimuovo la pelle morta dei gechi leopardini?

Se ti stai chiedendo che cosa succede se non rimuovi la pelle morte dei gechi leopardini devi stare molto attento perchè i rischi sono molto alti.

Il rischio più grande è rappresentato dalla cancrena, necrosi o addirittura dalla perdita di alcune dita delle zampe in caso molti strati di muta si accumulino uno sopra l’altro.

Può interessarti anche: come allevare gli insetti da pasto per il geco leopardino? leggi l’articolo successivo

muta geco leopardino

Muta del geco leopardino consigli utili

I consigli per una corretta muta del geco leopardino sono semplici ma efficaci:

  • Aumentare l’umidità del terrario geco leopardino nei primi giorni di muta favorirà una corretta separazione dal corpo senza che rimangano residui. Si può comodamente nebulizzare il terrario nella tana fredda per tutta la durata della muta una volta al giorno.
  • Non stressare il geco maneggiandolo: la muta è un periodo di suscettibilità per il geco leopardino che di sicuro non apprezza attenzioni in questa fase.
  • Il geco sarà sbiadito nei primi giorni della muta perdendo i colori vivaci e accesi del manto che invece risulterà perfetto appena completata la muta.
  • Non preoccuparsi o allarmarsi: la muta è sintomo di benessere e salute del geco leopardo, non ha senso preoccuparsi, portarlo dal veterinario o fare cose non dette in questo articolo sul geco leopardino allevamento.
  • la muta del geco leopardino è fortemente influenzata dalla presenza di una tana umida all’interno del terrario, sebbene siano animali semidesertici è essenziale vaporizzare e mantenere umida almeno 1 tana.

Unisciti alla community dei TartaGenius e migliora la gestione dei tuoi animali esotici con i consigli gratuiti di @tartaguida

https://www.instagram.com/p/CGAdwyVMELe/?utm_source=ig_web_copy_link